Un particolare sintomi agli occhi può indicare una carenza di vitamina B12

La carenza di vitamina B12 può provocare problemi ai nervi come intorpidimento o formicolio, debolezza muscolare e problemi di deambulazione. Questi problemi ai nervi potrebbero anche influenzare gli occhi, causando blefarospasmi.

Tuttavia, i segnali di una carenza di questa vitamina non sono sempre molto evidenti, dato che le persone potrebbero essere privi del nutriente vitale da così tanto tempo da essere oramai abituati ai determinati sintomi insoliti. Ad esempio, il viso può darci molti indizi sul nostro stato di salute, soprattutto per quanto riguarda gli occhi.

Secondo la Thyroid Patient Advocacy gli occhi umani contenendo molti nervi potrebbero risentire della carenza della vitamina B12 causando così le contrazioni e gli spasmi. Questo fenomeno è chiamato miochimia palpebrale o anche blefarospasmo . In particolare, si tratta di una condizione rara, difficile da controllare, che fa sbattere le palpebre o le fa contrarre in modo involontario.  La forma più comune di contrazione palpebrale è quando la palpebra inferiore dell’occhio inizia a saltare, sfarfallare o vibrare sporadicamente e in modo incontrollabile. La contrazione è causata da uno spasmo muscolare intorno all’occhio. A volte la palpebra superiore può contrarsi e quindi pur essendo raro, potrebbe capitare che entrambi gli occhi siano colpiti da questo spiacevole problema. 

La carenza di vitamina B12 può anche causare sindromi neurologiche, come:

  • neuropatia,
  • mielopatia,
  • demenza,
  • atassia cerebellare,
  • atrofia ottica
  • disturbi dell’umore.

Quindi, per sopperire a questa mancanza è consigliabile assumere integratori vitaminici o consumare determinati alimenti che per la maggior parte sono tutti di origine animale come:

  • pesce ( tonno, merluzzo, sardine, frutti di mare, sgombro, salmone, etc)
  • carne ( bovino, maiale e coniglio)
  • cereali e muesli fortificato con vitamina B12
  • latticini (yogurt, latte).