Occhi e cute gialla. Quando c’è da preoccuparsi?

Se ci si dovesse guardare allo specchio e improvvisamente notare gli occhi gialli, questa cosa potrebbe destare sorpresa e soprattutto spavento. Tuttavia, prima di lasciarsi prendere dalla paura e da insensati allarmismi, bisognerebbe capire se si tratta di un problema arrivato improvvisamente oppure se già da un po’ di tempo era stato notato qualcosa di insolito come un lento ingiallimento delle pupille.

Sicuramente gli occhi gialli sono sintomo di qualcosa che non funziona bene nel nostro corpo, ma come detto precedentemente farsi prendere dal panico non serve. La prima cosa da fare, se il problema persiste e se anche la cute ha assunto un colore giallastro, è quella di parlarne con il vostro medico visto che potrebbe derivare tutto da un malfunzionamento del fegato. E’ molto probabile che il vostro medico vi prescriverà degli esami del sangue da fare tra cui quelli epatici. Se ci sono altri sintomi come per esempio dolori addominali e perdita di peso comunicate tutto al vostro medico che vi saprà consigliare. Nei casi peggiori possono essere causa di malattie gravi a livello di fegato, pancreas, ostruzione biliare, pancreatiti o cirrosi epatiche.

 Nel caso in cui solo gli occhi presentassero delle piccole macchie gialle allora è possibile che la sclera si sia modificata, probabilmente anche a causa di allergie oppure rossori improvvisi dovuti a vari fattori (vento, shampoo negli occhi oppure corpi estranei all’interno). In altri casi potrebbe derivare da un piccolo rialzo fisiologico di colesterolo o transaminasi che vanno controllate con semplici analisi del sangue.

In qualsiasi caso, vale il consiglio di rivolgersi per tempo e preventivamente dal proprio dottore che saprà indicarvi gli esami adatti per scoprire cosa eventualmente non funziona bene.