Leggenda o realtà: le carote fanno bene alla vista?

Alzi la mano chi nella vita non ha mai sentito pronunciare questa frase: “Mangia tante carote, fanno bene agli occhi!” Probabilmente sarebbero poche le persone che l’alzerebbero, infatti fin da piccoli siamo stati bombardati da questa frase, tanto da spingersi a chiedere se effettivamente sia così.

La risposta è SI!!! Ma partiamo innanzitutto dalle origini di questo mito.

La storia riguardo i benefici della carota affonda le sue radici alla metà dello scorso secolo. In particolare, quando durante la seconda guerra mondiale i piloti della Royal Air Force britannica iniziando ad utilizzare nuove tecnologie di tracciamento aereo – tra cui il radar – avevano pensato bene di tenere segreta questa nuova tattica militare, attribuendo al massiccio consumo di carote l’infallibilità e l’accuratezza della loro visuale. Una mossa che si rilevò molto furba visto che, in quegli anni, portò ad una lunga campagna di propaganda che andò a promuovere con animo le carote come uno tra i migliori rimedi naturali per una vista migliore.

Ma veniamo ora ai nutrienti contenuti in questi ortaggi: le carote, in generale, sono buone fonti di luteina e beta-carotene ovvero dei potenti antiossidanti che favoriscono la salute degli occhi e li proteggono dalle malattie degenerative della retina legate all’età. Il nostro corpo è in grado di convertire il beta-carotene in vitamina A, un nutriente che aiuta a vedere al buio.  Oltretutto, questa sostanza nutritiva favorisce:

  • La protezione della cornea
  • La diminuzione del rischio di cataratta e degenerazione maculare senile
  • Il ritardo nella perdita della visione periferica
  • La creazione di uno strato protettivo contro batteri e virus
  • L’alleviamento dei sintomi della sindrome dell’occhio secco
  • Il rallentamento della perdita della vista nei soggetti affetti da retinite pigmentosa
  • Ad ostacolare la progressione della malattia di Stargardt

Va detto che la carota non è l’unico ortaggio o meglio alimento che contiene Vitamina A. Tra questi ci sono anche:

  • Albicocca, cachi, anguria e melone
  • Zucca e patate dolci
  • Peperoni rossi e pomodori
  • Mango, papaia e arance
  • Spinaci e bietole
  • Crescione e cicoria
  • Uova e latte
  • Verza e broccoli

In generale quindi, il consumo di alimenti e ortaggi contenenti questa Vitamina A può far bene alla nostra vista. Seguire una corretta ed equilibrata dieta fa bene ed è importante per il nostro corpo; allo stesso tempo è altrettanto importante sottolineare che per per correggere difetti visivi, malattie oculari e altri danni dell’apparato ottico è necessario rivolgersi a professionisti medici e oculisti.