Una bellissima storia di Natale per un bambino cieco

Lo staff di Guardabene cerca sempre di riportare le ultime news e tendenze in oftalmologia e per farlo mette in atto una rassegna stampa molto dettagliata per offrire ai propri lettori le più attendibili e recenti informazioni.

Tuttavia, in questo giorno speciale, abbiamo ripreso una commovente e bellissima storia del 2018, che riguardò l’allora seienne Matthew Foster, un bambino cieco e autistico originario degli Stati Uniti. Il bambino infatti, ebbe l’occasione di conoscere Babbo Natale in carne ed ossa e accarezzare le sue renne. Matthew rimase commosso ed emozionato per quell’incontro, cercando più volte con le sue mani gli occhi e la barba di Santa Claus.

Anche la madre del bimbo, Misty Wolf raccontò su Facebook l’incontro di suo figlio con Babbo Natale: “È il Santa Claus migliore di sempre. Gli ho spiegato che mio figlio era autistico e cieco, ma che adorava Babbo Natale. Lui mi ha risposto “Non dire altro”, e si è sdraiato per terra. Ha parlato a lungo con Matthew, gli ha detto di afferrare la sua barba, di toccare il suo cappello, gli ha raccontato del suo vestito rosso. Gli ha chiesto se volesse toccare altro, e Matthew gli ha risposto “I tuoi occhi che brillano” (facendo riferimento alla poesia natalizia “Twas the Night Before Christmas”), e lui gliel’ha lasciato fare, per tutto il tempo che voleva. Poi l’ha preso in braccio e l’ha portato a toccare le renne. Il mio cuore era pieno di gioia”

Il Natale, e le feste non portano solo regali, ma anche piccole gioie soprattutto ai meno fortunati o a chi più semplicemente sa apprezzare le piccole cose. Con questo breve articolo o forse meglio dire storia, vogliamo augurare a tutti voi un sereno e felice Natale.