Ferragosto: anche in vacanza non dimenticarti del benessere dei tuoi occhi

Anche in questa giornata di festa ricordiamo alcuni piccoli accorgimenti da seguire durante l’estate. Infatti, aria aperta e vacanze sono perfette per lo svago, ma attenzione a non mettere a rischio la salute degli occhi.

I nostri occhi sono preziosi e delicati, vanno sempre adeguatamente protetti. Tuttavia, tra mare, piscina, sabbia e sole, in estate sono messi a dura prova. Le vacanze sono sicuramente un vero toccasana per la mente e il corpo, ma anche un potenziale rischio per la vista.

Ecco quindi 5 consigli da tenere in considerazione per proteggere e mantenere gli occhi in salute:

Non guardare mai il sole in maniera diretta: 

potrebbe sembrare banale, ma è importantissimo non fissare in maniera diretta il sole, nemmeno quando all’alba o al tramonto la sua luce ci sembra più “debole”, poiché comporta tanti rischi per l’occhio. 

Proteggere le palpebre e gli occhi dai raggi solari:

 quando ci sdraiamo al sole, alla ricerca della tintarella perfetta, la tentazione è togliere gli occhiali da sole per non avere antiestetiche ombre e abbronzature uniformi. Attenzione: le palpebre sono estremamente delicate e, normalmente, è uno di quei punti del corpo sui quali evitiamo o ci dimentichiamo di spalmare la crema, il che le sottopone ad un elevato rischio di scottature e bruciature. 

 Assicurarsi che le proprie lenti, da vista o da sole, assicurino una protezione completa dai raggi UV: 

che si tratti di lenti da sole o che siano lenti chiare, è fondamentale assicurarsi che i propri occhiali forniscano una protezione completa dai raggi UV, ovvero fino a 400nm, lo standard di riferimento raccomandato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. 

 Evitare un uso prolungato delle lenti a contatto:

 gli oculisti raccomandano sempre di non indossare lenti a contatto per più di 6-8 ore al giorno.

Mai affidarsi ai rimedi “fai-da-te”:

 polvere, sabbia, trucco, creme, acqua salata sono solo alcuni degli agenti che possono irritare gli occhi. In caso di infiammazione e arrossamento, chiedere sempre un parere al proprio medico, evitando i rimedi casalinghi o prodotti consigliati col passaparola.